Festival Modellismo 2005

La mostra di quest'anno (Aerei - Plastico ferroviario - Inaugurazione - Navi e mezzi civili - AFV - Fantasy -Figurini - Gruppo Enzo -   Gruppo Isola ) che ha avuto luogo nella sala polifunzionale sottostante la biblioteca di Scanzorosciate dal 9 al 16 Ottobre, ha visto la partecipazione di diversi gruppi modellistici provenienti dalla provincia di Bergamo, tra cui il Gruppo Modellisti dell'Isola, il Gruppo "Falchi", il Gruppo Fermodellistico Orobico, il Model Team di Modelteknic, ed "Enzo Modellismo" di Seriate col suo gruppo di modellisti navali.

La mostra ha riscosso un enorme successo di pubblico (circa un migliaio di visitatori in una settimana), testimoniato anche dalle numerosissime firme raccolte, segno che l'interesse per questo tipo di manifestazioni è sempre vivo, e che la varietà e qualità del materiale esposto era davvero considerevole.

In sostanza, l'obbiettivo di radunare per una volta (e speriamo non sia l'ultima!) diversi Gruppi con diversi interessi ma uno stesso spirito in comune, è stata coronato da successo. La manifestazione ha preso il via domenica 9 alle 11.00 della mattina, con un breve discorso del presidente del Gruppo "Picchiatelli", R.Maccari, seguito da quello del sindaco di Scanzorosciate. L'inaugurazione è stata allietata, oltre che da un piccolo buffet, dalle piacevolissime note country del gruppo musicale Mismountain Boys chiamato ad esibirsi per l'occasione.

All'esterno, nel piazzale, era anche esposto un... modellone in scala 1:1! Si trattava in realtà di un' agguerrita Peugeot 106 da gara, dotata di motore motociclistico Kawasaki posteriore e posto di guida centrale, in gran parte autocostruita e perfettamente funzionante. La mostra, all'interno della sala, si è articolata essenzialmente intorno a 7 aree tematiche principali, nell' ordine:

 

  1. Il banco dell'accoglienza, all'ingresso, cui presenziavano a turno gli organizzatori, e in cui si trovavano diverse pubblicazioni, il libro firme per i visitatori, una postazione informatica che illustrava il nostro sito, ed in cui si è svolta una piccola mostra-scambio. Era anche presente un banco con riproduzioni di vecchi giocattoli di latta, naturale introduzione a questa mostra.
  2. Il corridoio delle vetrine, in cui erano esposti i modelli statici del Gruppo Picchiatelli e la collezione privata del pluripremiato figurinista 2005 Rovaris.
  3. La sala con la pista delle Mini 4WD, in cui si sono svolte diverse gare nell'arco della settimana, con la partecipazione di diversi giocatori. Domenica 16 si è svolta una piccola premiazione al termine di una serie di tornei.
  4. I tavoli destinati ai giochi di ruolo fantasy, sempre affollati di appassionati intenti non solo a sfidarsi nei tornei, ma anche a creare nuovi scenari e figurini. Da segnalare, a questo proposito, l'iniziativa di un laboratorio di pittura che ha avuto parecchio seguito.
  5. Il plastico ferroviario del Gruppo Ferromodellismo Orobico, un capolavoro di tecnica e inventiva che, con i suoi 25 metri di lunghezza, riproduceva un immaginario spaccato di Far West. Dopo una lunga e laboriosa preparazione, questo colosso ha potuto far bella mostra di sè nella sala, per la gioia dei presenti.
  6. Il tavolo con decine di modelli statici del Gruppo Modellisti dell'Isola, seguito da quello dei modelli navali in plastica del gruppo Picchiatelli.
  7. Il tavolo dei modelli navali in legno, autentici gioielli sempre ammiratissimi dai visitatori, realizzati da una serie di valenti modellisti facenti capo ad Enzo, titolare del negozio "Enzo Modellismo" di Seriate.

Anche durante la settimana l'afflusso di pubblico, sebbene minore rispetto al weekend per via delle sole 2 ore di apertura serale, è stato costante, con decine di interessati che contattavano i responsabili dei vari Gruppi. La manifestazione è terminata alle 22.00 della domenica seguente, quando, con un filo di tristezza nel cuore, abbiamo cominciato a smontare le vetrine e il plastico, ritirare gli striscioni e inscatolare i modelli... La grande soddisfazione per quanto di buono è stato realizzato e l'appoggio caloroso della gente sono state comunque le emozioni più forti per tutti, per cui il pensiero è subito corso alla mostra del prossimo anno, ai sogni di nuove collaborazioni, a nuovi progetti, all'attesa di vedere nuove facce alle riunioni serali anche quest'anno, per crescere ancora in numero, ma soprattutto in passione!

Un grazie sentitissimo, quindi, a tutti coloro che ci hanno aiutato, sopportato e incitato nella realizzazione di questo progetto, ed un grazie ancora più grande a chi ci è venuto a trovare, portandosi via magari un buon ricordo. Grazie, di cuore. A presto!