DANIELE BIOTTI

 

 

Modellista da quando avevo 13 anni e Picchiatello praticante dal 2004, da sempre mi occupo di aerei di qualunque epoca storica, in particolare della Grande Guerra e di navi in scala 1/350, con speciale predilezione per quelle italiane e inglesi della 2a G.M.
Per me il modellismo è:
- "poetico": per poter smodellare al massimo devo essere ispirato, altrimenti è inutile, non mi ci metto neanche: sottofondo di buona musica (possibilmente Pink Floyd) e tanta pazienza! Non amo infarcire i miei modelli con kit di superdettaglio, se posso, realizzo quel che manca tramite autocostruzione, oppure li monto da scatola, per puro divertimento.
- " da campeggio": se posso mi porto almeno un modello e la scatola degli attrezzi se resto lontano da casa qualche giorno. Smodellare sempre, ovunque, fa bene e rilassa...
Inoltre sono sostenitore del fatto che questo hobby sia un canale privilegiato per avvicinare i giovani allo studio della storia e della geografia, oltre che ad insegnare manualità e senso artistico.